L'orgasmo anale esiste davvero?

Domande Domande & Risposte

 

Cercando il termine orgasmo anale su internet, ci si può imbattere nei racconti di donne che l’hanno provato in prima persona.

Se un tempo questa parte del corpo era uno dei più grandi tabù del sesso, adesso le femmine di tutto il mondo non hanno più paura di parlare di sesso anale e far conoscere agli altri le loro esperienze.

L’ano rappresenta (non solo per la donna, ma anche per l’uomo) una zona molto erogena perché ricchissima di terminazioni nervose. La sua stimolazione, unita a diversi fattori, può provocare un piacere così intenso da portare al raggiungimento, appunto, del tanto discusso orgasmo anale.

Orgasmo anale: come funziona

via GIPHY

Com’è noto, l’orgasmo femminile non dipende unicamente dalla stimolazione fisica. Ci sono altri fattori che servono alla donna per riuscire a provare piacere. L’orgasmo anale non è una tipologia di orgasmo molto comune, soprattutto in virtù delle tensioni e delle perplessità legate a questa parte del corpo.

Dal punto di vista fisico, l’orgasmo anale si raggiungere con la stimolazione del cosiddetto PS spot, collocato tra la vagina e il retto. Questa zona, nello specifico, prende il nome di spugna perineale: si tratta di un tessuto erettile pieno di terminazioni nervose, situato tra le pareti dell’ano e della vagina.

Orgasmo anale: 5 cose da sapere

via GIPHY

Molte coppie sperimentano il sesso anale (e la donna riesce anche a raggiungere l’orgasmo anale) dopo anni di relazione come metodo alternativo per ritrovare il brivido della scoperta e delle prime volte. Non tutte le donne sono comunque propense a sperimentare e per molti uomini il sesso anale rimane meramente una fantasia.

Nel caso in cui si volesse fare un regalo al proprio uomo e regalare un po’ di adrenalina al proprio lato b (nella speranza di raggiungere un orgasmo anale), è bene sapere che:

  • l’utilizzo di un lubrificante potrebbe rendere l’esperienza più piacevole
  • la penetrazione deve essere lenta e mai troppo precipitosa, altrimenti ci si fa male e basta e il ricordo che resta è spiacevole
  • il trucco per fare andare bene il sesso anale è quello di rilassarsi, stimolando nel frattempo la clitoride per addolcire il momento
  • è meglio evitare di fare sesso anale e vaginale in contemporanea, perché il rischio di trasmissione di batteri è elevatissimo
  • parlare durante un rapporto anale è il modo migliore per comunicare al proprio partner se si sta andando nella direzione giusta.
CHIEDI A DEABYDAY
La riposta non ti soddisfa? Chiedi nuovamente a DeAbyDay
Chiedi
Amore e coppia
SEGUICI