Storia della minigonna: la libertà in pochi centimetri

Notizia Notizia

Quando è nata, chi l’ha inventata e come si è evoluta nel tempo: tutto quello che c’è da sapere sulla minigonna.

Cortissima, sensuale e di tendenza: la minigonna ha già festeggiato da un po’ i suoi 50 anni, ma non dimostra affatto la sua età e anno dopo anno si conferma un capo sempre attuale, da sfoggiare con orgoglio sia di giorno che di sera.

Pezzo intramontabile del guardaroba che ha vestito intere generazioni, che sia una minigonna di jeans, in pelle o una cortissima gonna nera, è uno dei pezzi chiave dell’armadio femminile.

Chi inventò la minigonna?

Per qualcuno è stata inventata nel 1964 dal francese André Courrèges, ma in realtà a quanto pare questo capo iconico è nato un anno prima, nel 1963, grazie al genio creativo di Mary Quant, la stilista inglese che ha messo per la prima volta in vetrina la sua minigonna in una boutique londinese, lanciando una moda che ha poi finito per segnare un'epoca.

La minigonna infatti non è stata semplicemente un capo rivoluzionario, ma un vero e proprio simbolo di emancipazione divenuto l’uniforme prediletta di dive e ragazze comuni.


Twiggy: storia della modella che cambiò per sempre la moda

A lanciare ufficialmente la minigonna ci ha pensato Twiggy Lawson, una giovanissima modella, una femminista convinta che ha voluto combattere la sua personale battaglia contro gli stereotipi del tempo che volevano le donne confinate al ruolo di mamme e mogli e che ha voluto “ribellarsi” e manifestare il suo dissenso sfoggiando proprio questo capo iconico.

Il risultato? Il suo gesto ha contribuito a cambiare per sempre il mondo della moda.

Donne in minigonna: le star icone della mini

Tante le icone di stile che si sono lasciate contagiare dal fascino della minigonna e hanno cominciato a sfoggiarla favorendo la sua diffusione in tutto il mondo. Dopo Mary Quant e Raquel Welck, che l’ha sfoggiata nel 1967, c’è stata Francoise Hardy, che con la sua mini in oro e diamanti firmata da Paco Rabanne nel 1968 ha segnato un’epoca.

Tante le dive del cinema e jet set che l’hanno sfoggiata con orgoglio, da Audrey Hepbun a Brigitte Bardot, da Nancy Sinatra a Jackie Onassis, senza dimenticare le star di casa nostra: Patrizia De Blank, Mina, Zanicchi, Dori Ghezzi che tra gli anni ‘60 e ‘70 non indossavano altro.

Dagli anni '60 ad oggi: come è cambiata la minigonna

Foto: marctran © 123RF.com

Ma dagli anni della sua invenzione ad oggi la minigonna ha subito un’evoluzione. Dopo la diffusione negli anni ‘60 grazie a Mary Quant, negli anni ’70 ha avuto una battuta d’arresto, messa all’angolo da capi e accessori d’ispirazione hippie, ma poi è tornata alla grande negli anni ’80, indossata con giacche e camicie e indossata persino in ufficio.

Stagione dopo stagione è stata declinata in mille versioni diverse e negli anni ’90 i modelli super stretch, dai colori pop e ricchi di dettagli preziosi sono diventati anche la divisa ufficiale delle grandi top model.

Oggi la minigonna è un pezzo immancabile delle collezioni di grandi e piccoli brand e che sia in denim, in suede, in pelle, in satin o in pizzo, non manca mai nel guardaroba femminile.

Foto apertura: Ekaterina Demidova © 123RF.com

Bellezza e stile
SEGUICI