Rubinetto: come scegliere quello giusto per la cucina

Guida Guida

Nella scelta del rubinetto più giusto per la cucina concorrono diversi aspetti come la funzionalità l'estetica e la sostenibilità.

Nella scelta del rubinetto più giusto per la cucina concorrono diversi aspetti come la funzionalità l'estetica e la sostenibilità.

Stai progettando la tua nuova cucina e hai qualche dubbio nella scelta del rubinetto vista l’ampia scelta di modelli presente sul mercato?

Il rubinetto in cucina è un elemento fondamentale che si usa più volte nell’arco della giornata sia per lavare le stoviglie che per cucinare la pasta o più semplicemente per lavarsi le mani o bene un bicchiere d’acqua fresca.

Diventa dunque importante sceglierne uno che sia non solo bello ma soprattutto pratico e durevole.

Rubinetto tradizionale o miscelatore?

La prima decisione da prendere, quando si sceglie il rubinetto per la cucina, è se optare per un modello tradizionale o per un miscelatore.

Il classico rubinetto, cioè quello munito di una maniglia per l’acqua calda e di una per l’acqua fredda, è caratterizzato da una tecnologia più antica che permette di ottenere manualmente il flusso d’acqua e la temperatura desiderate.

Il miscelatore è invece caratterizzato da una tecnologia più recente che consente di regolare il getto e la temperatura, spostando una levetta.

rubinetto cucina

Foto: rodimovpavel / 123RF Archivio Fotografico

Resistenza e comfort

Quando si sceglie il rubinetto della cucina occorre preferire un prodotto resistente e duraturo nel tempo, costituito da materiali solidi e di buona qualità.

Oltre alla longevità occorre tenere presente anche la funzionalità e la praticità del rubinetto: è preferibile optare per prodotti che si adeguino al meglio allo spazio a disposizione e che, a livello di ingombro e dimensione rispetto al lavello, siano il più confortevoli possibili.

Design ed estetica

Altro aspetto fondamentale, da non sottovalutare, è il design del rubinetto per la cucina: il mercato mette a disposizione rubinetti cromati, satinati, in acciaio inox e persino colorati.

La scelta dipende ovviamente dal gusto personale ma anche dal rispetto dello stile del resto della cucina: è preferibile optare per un rubinetto dal design pulito e dal fascino intramontabile.

Consumo idrico ed energetico

Infine occorre valutare la qualità delle prestazioni di un rubinetto: risparmiare acqua ed energia, nel rispetto della sostenibilità ambientale, è una condotta consigliabile.

Per tale ragione conviene optare per prodotto capace di garantire un uso razionale sia dell’acqua che dell’energia, evitando inutili sprechi.

Casa e fai da te
SEGUICI