Cosa sono i kokedama?

Domande Domande & Risposte

Il termine giapponese "kokedama" può essere tradotto con “palla di muschio”, i kokedama sono infatti piante che crescono senza vaso, avvolte in una palla di muschio, terra e argilla. I kokedama possono anche essere considerati come dei bonsai senza vaso o "bonsai volanti", in quanto lasciati sospesi.

I kokedama sono caratterizzati da un nucleo interno caratterizzato da uno strato di argilla minerale rossa, chiamato akadama, e da uno strato di torba definito keto, il tutto è poi completamente rivestito da muschio.

I due tipi di terreno che formano il nucleo del kokedama vanno impastati con l’acqua creando una forma sferica la cui dimensione è tale da contenere completamente le radici della pianta.

Contrariamente a quanto si pensa quella dei kokedama non è affatto di una moda recente, bensì di un’antica tecnica di coltivazione giapponese che risale al Seicento: secondo la tradizione infatti, i kokedama venivano appesi nel tokonoma, cioè la piccola alcova rialzata dove si svolge la tradizionale cerimonia del tè.

Secondo una leggenda popolare, pare che i kokedama siano stati inventati nel medioevo da un povero contadino giapponese che, non potendosi permettere dei vasi in coccio, ideò questo sistema naturale ed economico.

Impiegati a scopo decorativo per creare poetici giardini verticali in casa, i kokedama hanno le radici intatte a differenza dei bonsai, le cui radici vengono potate seguendo una tecnica particolare. 

Foto: paylessimages / 123RF Archivio Fotografico

CHIEDI A DEABYDAY
La riposta non ti soddisfa? Chiedi nuovamente a DeAbyDay
Chiedi
Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI