Fai da te: come insonorizzare la stanza da letto

Guida Guida

I rumori molesti sono diventati un incubo? Niente paura: con qualche consiglio e accorgimento è possibile insonorizzare una stanza in maniera semplice ed efficace.

Chi vive in un condominio lo sa bene: la convivenza con i vicini non è sempre facile, soprattutto quando si è costretti a gestire quelli più rumorosi. E se pareti e soffitti sono sottili, il rischio che la camera da letto si trasformi in una cassa di risonanza è alto: come fare dunque per insonorizzare la stanza e dormire sonni tranquilli, o assicurarli nel caso in cui fossimo noi a provocare i rumori molesti?

La prima cosa da fare quando si decide di insonorizzare la stanza da letto è individuare la tipologia di rumori, che possono essere aerei (quelli che si trasmettono attraverso l’aria, e dunque voci, musica, pianti), di calpestio (la vicina che usa i tacchi in casa o che ha poca delicatezza nello spostare i mobili) o strutturali, e cioè derivanti dall’edificio stesso, dalle tubature alle porte che sbattono passando per i lavori di casa.

Una volta individuata la fonte del rumore, è possibile cercare la soluzione ottimale e scegliere il tipo di insonorizzazione che fa per noi. Chi desidera un lavoro professionale dovrà con tutta probabilità rivolgersi a un esperto, ma con alcuni semplici consigli è possibile ricavare un’oasi di pace in camera da letto anche autonomamente riuscendo anche a non incidere sul design della stanza, magari facendo abbinamenti con le varie soluzioni.

Come insonorizzare una stanza: il cartongesso

Se la stanza è molto ampia, tra le idee da prendere in considerazione per l’insonorizzazione c’è la realizzazione di una parete in cartongesso. La parete va realizzato usando due pannelli del materiale divisi da uno strato di materiale isolante che può essere gommapiuma o polistirolo. Si può utilizzare anche la lana di vetro o la lana di roccia, che sono però scelte meno ecologiche.

cartongesso

Foto: Olga Volodina © 123RF.com

Come insonorizzare una stanza: il sughero

Il sughero è un materiale vegetale molto utilizzato per l’isolamento acustico perché in grado anche di assorbire i rumori: ecologico e low cost, è venduto in pannelli che possono essere applicati sulle pareti in maniera semplice ed efficace.

Come insonorizzare una stanza da letto: i cartoni delle uova

Non è certamente la soluzione ottimale dal punto di vista dello stile e del design, però è efficace a breve termine e rapida da realizzare: tappezzare pareti e soffitti con cartoni di uova.

Il materiale di cui sono composti i cartoni riesce infatti ad assorbire e attenuare i suoni, come dimostra l’utilizzo sopratutto nelle stanze dedicate alla musica. Vanno applicati con il lato concavo (quello che conteneva le uova) rivolto verso la stanza e il lato convesso attaccato alla parete con scotch o colla. È una soluzione consigliata in via di emergenza, e non adatta se l’intenzione è di quella di insonorizzare al massimo la camera da letto.

Foto di apertura: studiograndouest © 123RF.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI