Cimici dei letti: come tenerle lontane con i colori

Guida Guida

Secondo uno studio scientifico le cimici dei letti sono attratte da colori come il rosso e il nero mentre sono infastidite dal giallo e dal verde.  

Le cimici dei letti sono dei piccoli insetti di colore marrone-rossiccio che si cibano di sangue umano e del sangue di animali domestici come cani, gatti e roditori.

Il loro habitat ideale è costituito dai materassi: si annidano tra le federe, le lenzuola e le coperte attaccandosi per una decina di minuti alla pelle della vittima e, dopo essersi nutrite succhiandone il sangue, depongono le uova che si schiudono una decina di giorni dopo.

Esistono diversi rimedi per liberarsi delle cimici dei letti, dai prodotti chimici a quelli naturali, ma secondo un recente studio scientifico, pubblicato sul Journal of Medical Entomology, pare che esista anche un metodo incredibile che consiste nell’uso di alcuni colori.

Infatti un gruppo di ricercatori statunitensi, guidati dal Professor Corraine McNeil, ha condotto una serie di esperimenti in laboratorio per individuare trappole adatte alla cattura degli insetti infestanti.

letto

Foto: worldwidestock / 123RF Archivio Fotografico

Come allontanare le cimici dei letti con i colori

Dallo studio in questione è emerso che le cimici dei letti sono attratte dal rosso e dal nero e invece rifuggono le tinte gialle e verdi.

Aver individuato una tale informazione consente di rendere più difficile l’insediamento di queste bestiole nei letti, nelle poltrone e nei divani perché si potranno utilizzare tessuti dai colori respingenti soprattutto nei luoghi come alberghi, ostelli o mezzi di trasporto pubblici.

Perché le cimici dei letti sono attratte dal rosso e dal nero

Ma perché le cimici dei letti amano il rosso e il nero e odiano invece il giallo e il verde?

Una risposta certa non esiste ma si possono avanzare delle ipotesi legate al loro istinto di sopravvivenza

Il rosso e il nero sono i colori prediletti non tanto perché richiamano il colore del sangue, quanto piuttosto perché ricordano il colore dello stesso insetto che è appunto tra il rossiccio e il marroncino.

Le cimici dei letti tendono a cercare i loro simili e ad aggregarsi a esemplari già presenti in un luogo sicuro e buio dove possono ambire alla sopravvivenza.

Al contrario il giallo e il verde sono colori per la loro brillantezza ricordano un ambiente naturale all’aperto, che risulta ben poco ospitale e accogliente per le cimici dei letti.

Foto: jareynolds / 123RF Archivio Fotografico

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI