Accessori per il cane: pro e contro di pettorine & co.

Guida Guida

Dal collare al guinzaglio scoprii le viarie tipologie di accessori per passeggiare in tranquillità con il tuo cane. 

Per essere al sicuro quando è a passeggio, Fido ha a disposizione tantissimi accessori: guinzagli, collari e pettorine servono a proteggere il cane dal traffico e a farlo camminare in tutta tranquillità al nostro fianco.

Vista l’enorme offerta che il mercato ci propone, cerchiamo di capire quali sono gli accessori più adatti per gestire meglio il cane.

Collare

Il collare è uno strumento importante per la gestione del cane: va scelto tenendo conto delle sue dimensioni e della sua struttura.

Non si deve scegliere un collare troppo stretto ma neppure troppo largo altrimenti il cane rischia di sfilarselo: di solito tra il collo del cane e il collare deve poter passare il dito di una mano.

Ne esistono di diversi tipi (fisso, semifisso e a strozzo) e in vari materiale, da quello in nylon a quello in metallo o in pelle.

Il collare fisso può essere con gancio in plastica oppure in metallo: il collare fisso è confortevole per il cane tanto che può essere tenuto tutto il giorno. In genere la chiusura in metallo è più resistente di quella in plastica che con il tempo potrebbe rovinarsi.

Il collare semifisso può essere tolto in qualsiasi momento ma se è regolato correttamente non si può sfilare, tuttavia se è in metallo rischia di risultare pesante e alla lunga pizzicare la pelle e rovinare il pelo del cane.

Discorso a parte va fatto per il collare a strozzo che molte persone preferiscono non usare per il loro cane: più il cane tira in passeggiata e più il collare si stringe intorno al collo provocando un effetto di strangolamento.

Quando è in tensione questo collare non si sfila ma quando non è in tensione si può sfilare facilmente: se usato scorrettamente può creare danni alla trachea al cane.

Guinzaglio

Altro strumento indispensabile per la gestione del cane è il guinzaglio di cui ne sono stati progettati vari tipi: il peso e la dimensione del guinzaglio devono essere proporzionali a quelle del cane.

Esistono guinzagli in nylon, pelle, metallo, lunghi, corti e persino allungabili: la regola vuole che nelle aree pubbliche, il guinzaglio non sia più lungo di un metro e mezzo.

Il guinzaglio fisso non permette tanta libertà di movimento e il cane potrebbe tirare: bisogna saperlo tenere correttamente perché se tenuto in tensione può mettere involontariamente Fido in allerta.

Il collare estensibile consente una maggior libertà di movimento ed è comodo da usare nelle zone verdi ma occorre prestare attenzione che la corda non sia da ostacolo alle altre persone o non si impigli in alberi e arbusti.

Ci sono poi il guinzaglio per addestramento regolabile con doppio moschettone, che può superare il metro e mezzo, e il guinzaglio per addestramento al lavoro e di ricerca che è lungo 5 o 10 m.

Pettorina

La pettorina è un’imbracatura che avvolge il torace del cane senza passare da collo come fa invece il collare: di solito si decide di sceglierla per non causare traumi alla trachea.

Esistono diversi modelli di pettorine: incrociata, svedese e alla romana.

La pettorina incrociata si infila dalla zampe del cane e se non è ben regolata rischia di sfilarsi facilmente.

La pettorina svedese o easy play è dotata di maniglia, è comoda da infilare e confortevole per il cane.

Infine la pettorina alla romana o ad H, si infila dal collo ed è utile per insegnare al cane a non tirare al guinzaglio. 

TI POTREBBERO INTERESSARE

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI