Come difenderci dalle frodi alimentari

Guida Guida

Le frodi alimentari, purtroppo, sono un fenomeno diffuso. Ma possiamo imparare a difenderci cominciando con gli strumenti messi a disposizione dal Ministero della Salute.

Le frodi alimentari, purtroppo, sono un fenomeno diffuso. Ma possiamo imparare a difenderci cominciando con gli strumenti messi a disposizione dal Ministero della Salute.

Quando si va a fare la spesa, può capitare che ci si senta un po' in ansia e preoccupati di cadere vittime di una qualche frode alimentare.

Casi eclatanti come quello delle mozzarelle blu, o delle mozzarelle alla diossina, passando per i prodotti scaduti reintrodotti sul mercato, o di dubbia provenienza, ci hanno fatto venire il giusto sospetto che mangiare in modo sano non sia una cosa così semplice e scontata.

Ma come si fa a difendersi dalle frodi alimentari?

Un ottimo strumento gratuito è la Relazione annuale del Piano Nazionale Integrato, messa a disposizione dal Ministero della Salute.

Che cos'è il Piano Nazionale Integrato

Il Piano Nazionale Integrato (PNI) raccoglie tutti i controlli ufficiali previsti per gli alimenti, i mangimi, il benessere delle persone, degli animali, delle piante, dell'ambiente, secondo un Regolamento Europeo (CE n.882/2004).

Il Piano stabilisce un programma di interventi triennali ed è 'integrato' perché a esso partecipano tutta una serie di istituzioni e autorità. L'obiettivo è la tutela della salute e dell'ambiente, così come dei produttori onesti. Le amministrazioni che partecipano al PNI oltre al Ministero della Salute sono:

  • Regioni ed Enti locali, Istituto superiore di sanità e Carabinieri del NAS.
  • Ministero delle Politiche Agricole, Carabinieri del NAC, Corpo Forestale dello Stato e Capitanerie di Porto.
  • Ministero dell’Ambiente e Carabinieri del NOE.
  • Agenzia delle Dogane.
  • Guardia di Finanza.

La relazione 2011 è stata presentata ufficialmente ed è disponibile al seguente indirizzo: www.salute.gov.it/relazioneAnnuale2011/homeRA2011.jsp.

Essa raccoglie i dati di tutti i controlli effettuati nel corso dell'anno e tutti i prodotti controllati, evidenziando i risultati e le eventuali criticità riscontrate.

  • Va sottolineato che non tutte le criticità o anomalie significano un pericolo, ma la relazione è certamente un ottimo passo per essere consapevoli di quello che mangiamo e per orientarci nella scelta quando andiamo a fare la spesa.

photo credit: net_efekt via photo pin cc

Mangiare sano

Mangiare sano inizia dalla spesa. Leggiamo bene le etichette dei prodotti prima di metterli nel carrello.

Cucina e ricette
SEGUICI