Supplì di riso: la ricetta originale laziale

Guida Guida

Tipico street food appartenente alla cucina laziale, i supplì di riso sono irresistibilmente filanti. Ecco come si preparano!

Tipico street food appartenente alla cucina laziale, i supplì di riso sono irresistibilmente filanti. Ecco come si preparano!
  • DifficoltàDifficoltà: media
  • CostoCosto: basso
  • CategoriaCategoria: Piatti Unici
  • CucinaCucina: Italiana
  • PorzioniPorzioni: 6
  • CotturaCottura: Fritto
  • Tempo preparazioneTempo preparazione: 30 min min
  • Tempo cotturaTempo cottura: 45 min min
  • Tempo totaleTempo totale: 1 h e 15 min

Una cosa è certa la ricetta del supplì non può che mettere d’accordo grandi e bambini. Realizzabili anche con il riso avanzato, queste frittelle di riso alla romana sono caratterizzate da una crosticina croccante e dorata e da un ripieno irresistibile. Si presentano come della palline di riso fritte ma dalla forma leggermente allungata e farle in casa è veramente semplice (per ottenere un piatto più leggero, è possibile anche evitare la frittura e preparare i supplì al forno). 

Supplì al telefono: perché si chiamano così

Da non confondere con gli arancini con riso siciliani, i supplì al telefono devono tale appellativo ad una loro caratteristica. Una volta divisi, la mozzarella al loro interno -fondendosi - tiene uniti i due pezzi sembrando, in effetti, il filo che collega la cornetta alla base del telefono. ll termine supplì, invece, sarebbe di derivazione francese ed indicherebbe la sorpresa nel trovarsi di fronte un ripieno inaspettato.

Supplì: il segreto della frittura perfetta

Come fare il supplì perfetto? Un ruolo importante lo svolge la frittura. Questa deve permettere il formarsi della perfetta panatura croccante esterna (i supplì non devono essere troppo scuri in superficie) ed allo stesso tempo deve essere abbastanza lunga per far sì che la mozzarella risulti filante. Deve avvenire in abbondante olio di semi portato alla temperatura di 180 °C. Per un ottimo risultato friggete pochi supplì per volta.

Supplì ingredienti e procedimento

Luiz Ribeiro Ribeiro© 123RF.com

A forno, bianchi o senza carne: le variazioni del supplì

Così come le altre ricette laziali, anche del supplì di riso esistono innumerevoli varianti. Gli arancini al forno vengono cotti a 180 °C per circa 20-25 minuti su una teglia rivestita di carta forno. Quelli bianchi, invece, si preparano con il riso cotto in bianco e condito con del semplice burro o con la besciamella. Per preparare i supplì di riso senza carne, utilizzate della comune passata di pomodoro per condire il riso.

 

Gli ingredienti del supplì di riso

  • 300 gr di riso per risotti
  • brodo vegetale o di carne qb
  • 200 gr di passata di pomodoro
  • 100 gr di carne macinata
  • 1/2 bicchiere di vino rosso
  • sale e pepe nero
  • 2 mozzarelle
  • pangrattato qb
  • olio di semi per frittura
  • 2 uova

La ricetta originale laziale del supplì di riso

  1. Versate in un tegame dell’olio ed una volta caldo unite la carne macinata. Fatela rosolare bene, quindi aggiungete il vino e fatelo evaporare alzando la fiamma.
  2. Adesso aggiungete la passata di pomodoro, abbassate la fiamma e fate cuocere il ragù per circa 30 minuti. Regolate di sale e pepe ed unite, direttamente in pentola, il riso.
  3. Fatelo cuocere nel ragù unendo, man mano, il brodo vegetale fino a completa cottura. Il riso dovrà risultare denso: fatelo riposare per un’ora circa.
  4. Tagliate la mozzarella a dadini e prelevate piccole porzioni di riso per volta dando loro la forma di palline allungate: inserite all’interno di ogni pallina un dadino di mozzarella.
  5. Sbattete le uova in un piatto fondo con un pizzico di sale ed immergetevi le palline. Fatele rotolare nel pangrattato che avrete versato su un piatto piano, prestando attenzione a non farle rompere.
  6. Versate in un tegame abbastanza capiente abbondante olio di semi e fatelo scaldare bene, quindi immergetevi i supplì.
  7. Fateli friggere fino a quando risultano croccanti e dorati in superficie. Scolateli e poggiateli su carta assorbente da cucina. Gustateli caldi.
Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Cucina e ricette
SEGUICI