Come evitare le malattie esantematiche all'asilo

Guida Guida

Qualche consiglio pratico per evitare malattie e contagi in ambienti affollati e chiusi come gli asili e i nidi.

Con l’arrivo della stagione fredda e la ripresa di asili e scuole, si ripresenta per ogni genitore uno dei timori più frequenti: che il proprio figlio possa contrarre malattie infettive, in particolare le malattie esantematiche, tipiche dei bambini in tenera età e solitamente trasmesse proprio nei luoghi in cui maggiormente sono a contatto con altri bambini.

Raffreddore, febbre, infezioni alle vie respiratorie o gastrointestinali sono alcuni tra i malesseri più frequenti tra i piccoli che frequentano con regolarità l’asilo, con il risultato che molti bambini si ritrovano a trascorrere più giorni a casa che in classe. Spesso però il contagio può essere evitato ricorrendo ad accorgimenti pratici molto semplici, soltanto all’apparenza scontati.

Malattie esantematiche, come evitare il contagio

Il primo è sicuramente quello di lavare le mani con frequenza, preferibilmente con un disinfettante: la dimostrazione è arrivata da uno studio condotto in alcuni nidi spagnoli e pubblicato poi su Pediatrics, che ha preso in considerazione un campione di 911 bambini tra gli 0 e i 3 anni di 25 asili differenti, che hanno aderito a tre programmi diversi di igiene per le mani.

Nel primo gruppo i bambini usavano acqua e sapone, nel secondo un disinfettante e nel terzo alternavano casualmente le due tecniche. Ai bambini dei due gruppi di intervento (con acqua e sapone e con disinfettante) venivano abituati a lavarsi le mani dopo essere entrati in classe, prima e dopo pranzo, dopo aver giocato fuori, di ritorno a casa, e anche dopo aver tossito, starnutito o essersi soffiati il naso.

Le maestre si sono inoltre occupate di ricordare l’importanza dell’igiene delle mani con canzoncine e giochi che la insegnavano divertendo: il risultato è stato che i bambini che usavano il disinfettante con regolarità, ripentendo il procedimento anche a casa avevano molte meno probabilità di venire contagiati o di essere sottoposti a cura antibiotica per malattie esantematiche.

asilo

Asili e nidi, consigli per prevenire le malattie

Lavarsi le mani con frequenza, con acqua e sapone almeno se non con un disinfettante, si è dimostrato dunque uno dei metodi migliori per prevenire contagi e malattie. A questo, gli esperti consigliano di associare una serie di comportamenti utili a scongiurare il rischio: innanzitutto cercare di propendere per strutture con spazi e locali ampi e non troppo affollate, che in estate diano la possibilità di uscire a giocare.

Banditi scambi di giocattoli (che andrebbero comunque disinfettati a fine giornata per eliminare eventuali germi e batteri e tracce di saliva) e utilizzo del ciuccio, che può essere appoggiato su superfici poco pulite o finire in bocca ad altri bambini.

Particolare attenzione, infine, va riservata agli oggetti personali come asciugamani, spazzolini, pettini, biancheria, sciarpe e cappelli: conservateli in una sacca o in una borsa con il nome del vostro bambino e in caso di necessità raccomandate alle maestre e al piccolo stesso di usare esclusivamente le cose che vi sono contenute.

Foto apertura: Olga Listopad © 123RF.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI