Yoga in gravidanza. Esercizio per l'elasticità della colonna

Video Video
Ti potrebbero interessare
Fare yoga in gravidanza permette di rilassare corpo e mente per raggiungere l'equilibrio perfetto che fa bene a te e al tuo bambino. Ecco l'esercizio mirato per l'elasticità della colonna: segui passo passo le istruzioni e rilassa la schiena con lo yoga

Hai bisogno di:

  • abiti comodi
  • una stanza tranquilla
  • 1 tappetino

Step by step

La posizione eseguita si chiama Dividapitam e lavora sull'elasticità delle colonna e sul respiro naturale.

  • Adagiarsi a terra: strotolare piano piano la colonna vertebrale. Espirare, spostare il mento verso il collo, snocciolare una ad una le vertebre fermandosi per inspirare quando necessario. Scendere gradualmente e lasciare che collo, testa e braccia siano morbide nella discesa.
  • Quando le mani sono a terra flettere le ginocchia passando cosi alla posizione semi accovacciata. Lasciare che le ginocchia si aprano per dare spazio alla pancia, tenere le mani ben a terra.
  • Con calma, portare a terra prima un ginocchio e poi l'altro e, quando se ne sente la necessità, allungarsi con la schiena lungo il tappetino. flettere prima un ginocchio e poi l'altro, portare le piante dei piedi vicino ai glutei, le ginocchia parallele fra di loro, facendo attenzione a non allargarle o serrarle troppo. Appoggiare le mani sulla pancia e cercare di sentire fin dove si espande il respiro in questa posizione. Inspirare, ascoltare la pancia gonfiarsi. Espirare... La tua pancia torna a scendere. Una volta trovato il ritmo del respiro, portare le braccia lungo il corpo, il palmo delle mani verso terra e da li riprendere il piccolo movimento del bacino. Inspirare... La pancia si espande, le lombari si inarcano. Espirare, spingere le piante dei piedi a terra, portando sul pavimento prima il sacro e poi le lombari. Inspirare e trovare di nuovo l'inarcamento lombare.
  • Ripetere varie volte, sempre seguendo e rispettando il ritmo personale. Quando ci sente pronte e quando tutta la schiena è a terra, inspirare, sollevare bene il bacino, le lombari, le dorsali fin dove è possibile, lasciando le spalle a contatto con la terra. Nell'espiro tornare a srotolare una vertebra dopo l'altra, appoggiando infine a terra i glutei.
  • Per compensare questo lavoro di inarcamento della colonna, portare le ginocchia al petto ed afferrale con le mani. Inspirare, allunga le braccia in avanti, allontanare le ginocchia. Espirare, flettere i gomiti, le ginocchia tornano verso di te. Ripetere e concludere appoggiando a terra prima un piede e poi l'altro. Rotolare su un fianco cercando lo spazio di riposo, o tornare sedute.
CREDITS

Regia
Silvia Pezzulo

Operatori
Armando Avallone
Valentina Mele

Producer
Caterina Sacchi

Montaggio
Patrick Caldelari

Interpreti
Micol Talso
Lilith Dellasanta

Esperto
Sabina Pastura
www.lalunanuova.it 

Genitori e bambini
SEGUICI