Come superare la paura del buio dei bambini

Guida Guida

La paura del buio è molto frequente nei bambini e spesso anche negli adulti. Consigli e trucchi per aiutare i bambini superarla, anche giocando.

La paura del buio è molto frequente nei bambini e spesso anche negli adulti. Consigli e trucchi per aiutare i bambini superarla, anche giocando.

La paura del buio dei bambini è un'esperienza molto diffusa: la pauta, più che del buio in sé, riguarda quello che può nascondersi nel buio o di qualcosa che il bambino proietta all'interno di esso. Molti di noi probabilmente si portano ancora dietro quella paura infantile e sanno bene che è qualcosa che può sembrare incontrollabile e del tutto irrazionale.

La paura del buio dei bambini si può superare con serenità e qualche trucco da educatori

Come spiega la Dott.ssa Anna Oliverio Ferraris, psicologa e psicoterapeuta, ordinaria di psicologia dello sviluppo all'Università La Sapienza di Roma.

"Le paure dei bambini possono essere divise in tre categorie: le paure innate, presenti alla nascita; le paure legate alla crescita che appaiono a diverse età; le paure apprese in seguito ad eventi traumatici o indotte dall’ambiente di vita."

  • In effetti la paura del buio contiene elementi di tutte e tre queste categorie, perchè può iniziare o rafforzarsi anche in seguito ad eventi traumatici o a modalità educative sbagliate nell'ambito familiare. Scene di film paurosi, storie spaventose, episodi sconvolgenti del quotidiano, eventi traumatici di separazione o distacco, l'abitudine di certi genitori (o nonni) di proporre figure spaventose come 'l'uomo nero' per ottenere un comportamento positivo dei bambini.

Sono tutti elementi che possono traumatizzare un bambino e che vengono poi elaborati nella sua fantasia e associati al buio. Nella maggior parte dei casi quindi la paura si scatena al momento in cui  il bambino rimane solo nella sua stanza per dormire.

  • C'è poi da considerare che il pensiero dei bambini è un pensiero animista e magico. Cioè che considera vivi tutti gli oggetti che lo circondano (pupazzi, mobili, etc.) e in grado di avere reazioni e poteri magici.
  • Streghe e mostri sono personaggi che il bambino considera esistenti e reali. Li teme perchè ritiene di non essere in grado di difendersi o di vincerli, teme che possano fargli del male,  'portarlo via' come gli hanno detto gli adulti, o fare del male alla mamma e al papà.

La paura del buio nei bambini può iniziare già intorno ai due anni ed evolversi mano a mano che il bambino cresce.

Ma possiamo fare molte cose per aiutare i bambini a vincere la paura del buio. Come suggerisce ancora la Dott.ssa Oliverio Ferraris

  • Siate calmi e sicuri di voi. L’ansia può essere contagiosa.
  • Evitate di rassicurare il bambino in maniera eccessiva, potreste convincerlo che c’è veramente qualcosa da temere.
  • Evitate di minimizzare le sue paure e di prenderlo in giro, facendolo sentire ancora più solo.
  • Evitate di parlare davanti al bambino delle vostre fobie e paure o di raccontargli cose spaventose.
  • Evitate di utilizzare elementi spaventosi come 'l'uomo nero' per ottenere la disciplina. Proponetegli invece modelli positivi. "Se mangi diventi bello e forte come un Ninja" etc.
  • Mantenete nella sua stanza una piccola luce e la porta aperta.
  • Fategli compagnia finchè non si addormenta, raccontando qualche favola rassicurante e provate ad affrontare le sue paure per tappe. Fate insieme un elenco di tutte le cose che lo spaventano e giocate insieme a trovare le strategie per vincere quei mostri.
  • Suggerite dei metodi usando elementi del suo mondo magico: una formula magica fatta di qualche parola inventata, che fa sparire i mostri, un gesto scaramantico che fa scappare i mostri, un piccolo rituale, etc.
  • Inserite nella stanza un pupazzo o un disegno, o un altro elemento che lo proteggerà dai cattivi: un angelo, un cavaliere, un mago buono, un folletto, una fata, etc.

"Si può anche aiutare il bambino a rilassarsi (decontrarre i muscoli, ascoltare una musica dolce, concentrarsi sul tic-tac dell’orologio, ecc.) e quando è tranquillo chiedergli di immaginarsi mentre fa qualcosa per superare la sua paura.

Qualunque sia il metodo che usate con vostro figlio ricordatevi che anche se possono sembrare molto resistenti, le paure infantili sono, in realtà, più effimere e instabili di quelle degli adulti e quindi anche più facili da trattare."

  • Un libro che può esservi utile si intitola "La lampada della nanna", una favola da raccontare con una piccola lampada per accompagnare il sonno. Lo trovate qui: la-lampada-della-nanna-libri-bambini

photo credit: © andrea photo - Fotolia.com

Genitori e bambini
SEGUICI