Le 6 regole d’oro che Harry e Meghan devono seguire come futuri genitori

Classifica Classifica

Mancano ormai poche settimane e anche Meghan Markle e Harry d'Inghilterra daranno il benvenuto al primogenito. Consapevoli di dover seguire un preciso protocollo.

La scadenza è ormai in vista: presto anche il principe Harry d’Inghilterra e la sua adorata (e fashionissima) Meghan Markle daranno il benvenuto al loro primogenito, dopo una gravidanza che non sembra avere influito sullo stile di vita della futura mamma.

Sempre elegantissima, radiosa in ogni scatto ufficiale, Meghan non ha rinunciato alle occasioni mondane, divertendosi con le amiche a New York per il baby shower e rimanendo accanto al marito durante gli impegni imposti dalla casa reale. E se non è un segreto che alcuni comportamenti della duchessa di Sussex avrebbero inquietato non poco la regina, e fatto innervosire anche il principe William e la moglie Kate Middleton, meno note sono le numerose regole non scritte cui si dovrà attenere con Harry: eccone qualcuna.

Leggi anche: Meghan vs protocollo reale: 10 regole infrante dalla neoduchessa

1. Il bimbo dovrà nascere in ospedale

Questa tradizione è stata di fatto lanciata dalla principessa Diana, la prima a partorire in ospedale. Dopo di lei, anche per ragioni di sicurezza, anche Kate ha scelto di dare alla luce George, Charlotte e Louis in ospedale, nello specifico al Saint Mary, lo stesso della suocera. Meghan ed Harry avrebbero scelto un ospedale più vicino all'antica città di Windsor.

2. I neo genitori dovranno posare per una foto con il bambino

Un altro dei riti istituiti da Diana è la foto fuori dall’ospedale, una volta data notizia della nascita, con il piccolo in braccio: Kate e William l’hanno rispettata in tutti questi anni, e anche Meghan e Harry dovranno soddisfare la curiosità dei sudditi britannici concedendosi in anteprima.

3. Il bambino sarà avvolto in una copertina speciale per la sua prima uscita

Nulla è lasciato al caso quando si tratta di royal baby: la regina Elisabetta decise di avvolgere il neonato Carlo in una copertina firmata G.H. Hurt & Sons, e così fece anche Diana con William e Harry, seguita da Kate.

4. Il nome non verrà annunciato prima di qualche giorno

Il nome del nuovo erede al trono non verrà diffuso subito: bisogna dare il tempo ai genitori di sceglierlo, e alla regina di approvarlo e soprattutto di saperlo prima di tutti. L’annuncio sarà dato ufficialmente dalla casa reale dopo qualche giorno dalla nascita.

5. Padrini e madrine del piccolo saranno parecchi (e non reali)

Il piccolo George ha ben 7 tra padrini e madrine, Charlotte 5: padrini e madrine verranno scelti con attenzione tra amici e cugini della coppia, esclusi dunque membri della famiglia.

6. Il vestito del battesimo sarà speciale

Sono ormai decenni che la tradizione si ripete: il figlio o la figlia di Meghan e Harry per il battesimo indosserà la replica di un abito fatto nel 1841 per la più grande delle figlie della regina Vittoria.

Foto apertura: LaPresse

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI