Archie Harrison: ecco perché il royal baby si chiama così

Notizia Notizia

Il primogenito di Meghan ed Harry è nato il 6 maggio. La scelta del nome, Archie Harrison Mountbatten-Windsor, ha spiazzato un po' tutti.   

Qualche ora dopo averlo presentato al mondo nel castello di Windsor, Meghan ed Harry hanno svelato il nome del loro primogenito sui social: è Archie Harrison Mountbatten-Windsor.

Il piccolo, nato alle 5:26 di lunedì 6 maggio, è apparso per la prima volta in pubblico tra le braccia di mamma e papà, addormentato e avvolto in una copertina bianca: «È un amore, è molto calmo. Una sensazione incredibile: ho i due migliori uomini del mondo, sono davvero felice», ha commentato la duchessa.

Cosa significa il nome del royal baby

La scelta del nome ha spiazzato un po' tutti: da una parte i bookmaker inglesi, che scommettevano su qualcosa di più classico (Arthur, Alexander, Albert, James...), dall'altra gli internauti, che non hanno perso tempo a manifestare la loro sospresa a colpi di ironici tweet, in particolare facendo riferimento ad altri "Archie", protagonisti di cartoni animati e serie tv, da Candy Candy a Riverdale.

Al di là delle facili (e miti) ironie, però, la scelta dei neogenitori è in realtà piaciuta molto per il suo significato: Archie è la forma abbreviata (e meno 'impostata') di Archibald, nome di origine germanica che significa "coraggioso" e "volitivo". Non il primo in famiglia, in realtà: tra gli antenati della principessa Diana c'è infatti Archibald Campbell, nono conte di Argyll di Scozia. Harrison, il secondo nome, può essere invece tradotto letteralmente come "figlio di Harry".

Un po' di America

Scelte decisamente poco "tradizionali" (diversamente da quelle fatte da William e Kate per il loro tre bambini - George, Charlotte e Louis -), ma comunque eleganti, nobili e - come fatto notare dallo psicanalista François Bonifaix a Madame Figaro - dal 'sapore' americano: il primo nome, Archie, è molto diffuso nell'ambiente di Hollywood, mentre il secondo richiama la propensione americana a chiamare i figli con il nome del padre: Harrison... o Harry Jr.

Foto apertura: LaPresse

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI