Le 5 lezioni che abbiamo imparato da Barbie

Notizia Notizia

Dall'essere una vera influencer alla certezza di poter essere ciò che si desidera: in soli 25 centimetri di plastica la bambola più famosa al mondo ha tanto da dire a tutti noi.

In principio era solo una bambola con un costume a righe, chioma riccia e perfetta e un paio di occhiali da sole. Era il 9 marzo 1959 e nessuno poteva prevedere che Barbie, un semplice giocattolo di plastica, sarebbe diventato un'icona di stile e un messaggio potentissimo per tutte le donne del mondo.

Spesso odiata dalle femministe, che hanno sempre visto in lei un modello di donna remissiva, troppo perfetta e poco reale, sin dai primi anni Barbie ha dimostrato che una donna può diventare tutto ciò che vuole, persino la prima astronauta ad andare sulla Luna.

Dopo 60 anni di vita Barbie continua a darci tanti insegnamenti: ecco quali sono secondo noi i 5 più importanti.

Barbie: la prima, vera influencer

In tempi di beauty influencer e fashion influencer salta all'occhio un'eclatante verità: sin dal 1959 Barbie influenza lo stile e i look delle bambine e delle donne di tutto il mondo. Lei, l'unica donna al mondo a non aver bisogno di filtri bellezza, è sempre perfetta in ogni foto e indossa sempre l'abito giusto, sia per fare la veterinaria sia per sfilare per Moschino.


Merito anche della sua consulente Marni Senofonte, guru della moda di Los Angeles che veste, tra le altre, Beyoncé e Kendall Jenner. E i risultati si vedono: il suo profilo Instagram, nato nel 2014, ha due milioni. Su Facebook ne ha 14,5 milioni.

Non serve sposarsi per essere felici

Pensi che Barbie sia una fanatica del matrimonio, desiderosa a tutti i costi di trasformarsi nella moglie perfetta? Sbagliato. La sua storia ha molto da insegnare, specie alle donne molestate dal bullismo da orologio biologico.

Nel 2004 Barbie decide di lasciare Ken dopo 43 anni di fidanzamento. Certo, lei voleva convolare a giuste nozze e lui no, ma la nostra eroina non ha avuto paura di rimettersi in gioco e, trasferendosi in California, è finita tra le braccia del bel surfista australiano Blaine.

Ora Ken e Barbie sono tornati insieme, ma sempre senza nozze in vista. E lei, impegnatissima in mille cause sociali e nei suoi tanti lavori, è la donna dal sorriso smagliante, felice della sua vita così com'è, senza matrimonio né figli. E pensare che le femministe l'hanno sempre criticata...

Abbasso il botox

È vero, Barbie è di plastica, ma al contrario di moltissime persone, non ha mai voluto combattere i segni del tempo, anzi. Nella linea Fashionistas il suo corpo cambia, diventando curvy o petite. Le apparenze decisamente ingannano...

Non tagliarti mai i capelli da sola

Più che un insegnamento di Barbie, questa è una deduzione che chiunque ne abbia posseduta una può aver fatto col tempo. Chi non ha tagliato i capelli della propria Barbie almeno una volta nella vita? Per molti è un rito di passaggio, una violenza subita da un fratello dispettoso o solo un atto fatto "per vedere l'effetto che fa". Beh, i risultati quasi sempre obbrobriosi possono farci venire in mente solo una cosa: per i tagli di capelli è sempre meglio affidarsi a un professionista.

"Puoi diventare tutto ciò che desideri"

Nel 2016 promuove la diversità e finisce sulla copertina del Time. C'è da dire che nella sua vita ha fatto davvero di tutto: nel suo curriculum ha all'attivo più di 200 carriere, dall'astronauta (andata sulla Luna prima di Neil Armstrong) alla rockstar (sia col suo nome che nei panni ad esempio di Cher).

Barbie dunque non è solo la bambola perfetta, ma è anche un esempio del fatto che è davvero possibile "diventare tutto ciò che desideri". Attraverso la promozione della diversità con la linea Fashionistas e Sheroes, e con il progetto Dream Gap, Barbie si mette al fianco delle bambine di tutto il mondo per accompagnarle nella realizzazione dei propri sogni. Lei stessa sta per realizzarne uno, enorme. Entro il 2020 la sua vita diventerà un live action per il grande schermo. Ad interpretarla, Margot Robbie.

Hobby e tempo libero
SEGUICI