• Ricette vegane: plumcake alle mandorle, cacao e pere
    3011
    39xt21m
    Ricette vegane: plumcake alle mandorle, cacao e pere
    cucina-e-ricette

    Un dolce estremamente goloso, perfetto per colazione o per merenda: ecco la ricetta vegana dei plumcake alle mandorle, cacao e pere.

     

  • Ricette vegane: falafel con hummus di barbabietola
    3006
    vfwv21f
    Ricette vegane: falafel con hummus di barbabietola
    cucina-e-ricette

    Una ricetta vegana di origine mediorientale ma molto amata e diffusa anche in Occidente: ecco come preparare i falafel con una colorata variante della tradizionale salsa di ceci.

  • Ricette vegane: polpettine di lenticchie al sugo
    3012
    s0ga21l
    Ricette vegane: polpettine di lenticchie al sugo
    cucina-e-ricette

    Profumate, saporite, invitanti: le polpettine di lenticchie al sugo sono un piatto vegan che vale decisamente la pena provare. Ecco come prepararle!


  • Apri TV

titolo

  • Ricette vegane: plumcake alle mandorle, cacao e pere
    3011
    39xt21m
    Ricette vegane: plumcake alle mandorle, cacao e pere
    cucina-e-ricette

    Un dolce estremamente goloso, perfetto per colazione o per merenda: ecco la ricetta vegana dei plumcake alle mandorle, cacao e pere.

     

  • Ricette vegane: falafel con hummus di barbabietola
    3006
    vfwv21f
    Ricette vegane: falafel con hummus di barbabietola
    cucina-e-ricette

    Una ricetta vegana di origine mediorientale ma molto amata e diffusa anche in Occidente: ecco come preparare i falafel con una colorata variante della tradizionale salsa di ceci.

  • Ricette vegane: polpettine di lenticchie al sugo
    3012
    s0ga21l
    Ricette vegane: polpettine di lenticchie al sugo
    cucina-e-ricette

    Profumate, saporite, invitanti: le polpettine di lenticchie al sugo sono un piatto vegan che vale decisamente la pena provare. Ecco come prepararle!

Mio marito si è innamorato di un uomo

Carla ha scoperto per caso che il marito l'ha tradita con un uomo: un fulmine a ciel sereno che non le dà pace. 

Cara Maya,

la mia vita ha perso il senso che le avevo dato 7 anni fa, sposandomi con un uomo che credevo davvero di conoscere. E invece mi sono sbagliata. Alla grande, perdendo tutte le convinzioni che mi facevano credere in lui e nel nostro amore.

La mia non è la classica storia di tradimenti in cui lei che scopre che lui è andato a letto con una più giovane. Se fosse successo questo, starei male, ma non così. Non riesco davvero a credere che una cosa del genere sia successa proprio a me.

Di cosa parlo? Del fatto che ho scoperto che mio marito è innamorato di un uomo. Un uomo che ha più o meno la sua età e che ha conosciuto durante un meeting di lavoro, all’estero. L’ho scoperto per caso, riordinando la sua roba, a causa di un bigliettino scritto a mano che usciva fuori da uno di quei bloc-notes che spesso ti regalano negli hotel di lusso.

Ho trovato la forza di raccontarglielo e quello che è successo dopo mi ha svuotata completamente. È andato via di casa da una settimana. Mi ha detto che mi darà tutto il supporto economico di cui ho bisogno, ma che non ha più voglia di fingere. Lo ha fatto per troppo tempo…

Penso che in parte sia colpa mia. Forse non sono stata abbastanza per lui…

Carla

 

Cara Carla,

 

mi sono venuti in testa tanti pensieri leggendo la tua lettera. Hai mai visto Friends? Ricordi la storia di Ros? Viene mollato dalla moglie per una donna. Lei lo lascia e subito dopo scopre di essere incinta e allora gli chiede di poter crescere il loro bambino con la nuova persona della quale si è innamorata.

Ho pensato anche a un ragazzo che si è presentato ai provini di X Factor Italia, quest’anno. Alo (questo è il suo nome d’arte) ha scritto una canzone che si intitola Uomini che amano le donne. Sai come fa il ritornello? “Uomini che amano le donne, e odiano gli uomini che amano gli uomini. Ma vanno con gli uomini che si sentono donne, e ingannano le donne che amano gli uomini”.

Parto da questi riferimenti perché era il 1994 quando veniva trasmessa la prima stagione di Friends. E oggi che siamo nel 2018 ci sono ancora gli stessi identici problemi: viviamo in una società che non ci permette di essere veramente noi stessi. Nella quale il finto perbenismo e il dover compiacere sempre gli altri – in primis i genitori – ci portano a venire meno alla promessa più grande che dovremmo farci ogni giorno: stare bene con noi stessi.

Sto provando a immaginare il dolore che senti in questo momento. Penso che vedere i pezzi della propria vita crollare giù da un giorno all’altro, come se ci fosse un terremoto del gradino più alto della scala Richter, sia indescrivibile a parole e difficile da quantificare in termini di impatto emotivo e sofferenza. È un po’ come veder morire l’altro, perché l’immagine che avevi costruito di lui si rivela solo una bozza salvata nella cartella sbagliata. Inevitabilmente da cestinare.

Quello su cui ti invito a riflettere è solo questo: non pensi che anche per lui sia stato devastante tenere dentro un sentimento così grande, come quello dell’attrazione verso gli uomini, per tutta la vita?

Tu, Carla, potresti avere fatto qualcosa di meraviglioso per il tuo uomo: dargli la possibilità di vivere nel modo che sente più vicino al suo vero essere.

Gli hai donato una nuova vita e per questo motivo sono sicura che la forza che segretamente tiene il mondo in equilibrio bilanciandolo ti ricompenserà con qualcosa di totalmente inaspettato, presto o tardi.

Sì, forse è vero. Non sei stata abbastanza. Ma solo perché sei stata troppo. Ci vorrà del tempo, ma riuscirai anche tu a ritrovare la voglia di esplorare il mondo, ridando forma, colore e senso a ogni cosa.

Con immenso affetto,

Maya

 

Hai una domanda per Maya? Scrivi a postadelcuore@deabyday.tv

Foto: Pixabay

Maya risponde...

SEGUICI