Lo amo, ma non so come comportarmi. Help!

Due anni fa CD si è innamorata di un ragazzo, che oggi vive lontano da lei. Nonostante abbiano preso strade diverse, lei non smette di pensarlo. Che fare? Risponde Maya.

Cara Maya,

non sto per niente bene. Due anni fa ho conosciuto un ragazzo: da quando l’ho visto a una serata organizzata da un gruppo studenti mi è piaciuto subito, e avevo il desiderio di conoscerlo meglio. Lui però non si è comportato bene con me, fin dall'inizio. Mi ha detto che se ne avessi avuto voglia sarei potuta "andare in giro e guardare film porno". Già da dopo i primi 5 minuti in cui parlavamo.

Ma io non voglio fare queste cose. Vorrei tanto avere un ragazzo. Sto studiando inglese all'estero e le persone in classe mia le vedo molto prese dallo studio. E io invece vorrei avere una persona da abbracciare, da amare. Con cui confidarmi e progettare nuove esperienze. Sono stufa di tutte queste false amicizie, io ho bisogno di qualcuno a cui volere davvero bene e che me ne voglia!

Purtroppo in Italia sono tappata in casa, non conosco nessuno. Le persone mi sembrano chiuse. Ho mio papà che mi incita ad aiutarlo nel lavoro e questo mi stimola, ma quanto a vita sociale non saprei da dove iniziare per conoscere qualcuno. Dipendo in tutto e per tutto dai miei genitori, devo chiedere a loro i soldi, non guadagno, ho la patente ma non posso ancora guidare.

Comunque torniamo al ragazzo, io non sono mai stata una ragazza facile, ma visto che ne ero affascinata, e ballavamo insieme, l'ho baciato e gli ho lasciato fare altro, anche se non ero per niente eccitata! (Ma poi non capisco che cosa mi sta succedendo, sono quattro anni che non mi attrae nessuno, con questo intendo dire che non vedo nessuno "in quel senso").

Ero triste, avevo incontrato un ragazzo interessante, ma che non si capiva se non gli piacessi proprio per niente, se volesse solo sesso o cos'altro.

Il giorno dopo mi ha invitato a uscire di nuovo, io sono andata... lui era pieno di attenzioni e io, invece di godermi la sua compagnia, quando mi ha fatto cenno che voleva ascoltare il gruppo che suonava nel locale, gli sono salita in braccio a gambe aperte, mi sono tolta il maglione rimanendo con una canotta molto scollata e l'ho baciato. Tutto per attirare la sua attenzione. Lui era rosso, quindi almeno fisicamente gli piacevo! Invece io, al contrario, non ero per niente eccitata... Poi mi ha invitata in discoteca, e le solite cose: mi toccava (eccetera) e io non sentivo niente. Non stavo bene, lo avrei voluto sentire più vicino al mio cuore, mi sembrava indifferente, al contrario di quando mi stava dando tutte quelle attenzioni nel primo locale.

L’ho invitato un'altra volta a giocare a bowling, e mi sembrava che stesse dando più attenzioni a un altro conoscente che avevo invitato che a me! Ero sempre io a scrivergli per prima dei messaggi, ma lui rispondeva sempre poco tempo dopo.

Durante le vacanze natalizie, sono tornata in Italia, l’ho invitato a casa mia. All'inizio ha accettato l'invito, poi all'ultimo secondo mi ha mandato la foto della sua cuginetta, dicendo che i suoi gli avevano tolto la macchina per uscire.

Allora io l’ho bloccato su tutti i social per un bel periodo… La cosa strana di questo periodo è che più volte mi è sembrato di averlo visto per strada, ma non gli sono mai andata incontro. Mi stava pedinando o ero io ad avere le allucinazioni?

Alla fine l’ho sbloccato dai social e l'ho invitato ad uscire: a fine serata mi dice che deve andare ad una festa, una mia amica mi dice di andare con lui, io dico di no, lui insiste, ma non so se per volere della mia amica o suo.

Alla festa vedo che sulla porta della sua camera c'è un post-it con scritto: have a good day, con firma femminile. Vedo che ha un certo feeling con molte ragazze.

Poi, anche se sono arrivata con lui, un altro ragazzo viene e mi apre la birra, e mi offre di pagarmi il taxi per raggiungerli in un locale. Tutto questo mi sembra molto strano, allora decido di tornare a casa mia.

Un altro giorno lo invito nella stanza del dormitorio in cui abito, parliamo per un po', poi lui mi chiede di accendere una lucetta, mi toglie il vestito e stiamo nudi abbracciati sul letto. Ci siamo "coccolati" ma non abbiamo fatto l'amore. Poi è anche arrivata la ragazza che viveva in stanza con me e lui è andato via.

Il giorno dopo gli scrivo il buongiorno, lui dopo un po' scrive "buongiorno" e niente di più. Volevo solo un po' di iniziativa da parte sua: mi arrabbio, gli scrivo "gay" e lo blocco.

Dopo tanto tempo lo sblocco e gli scrivo. Mi dice che sta per tornare dalla sua fidanzata, in Belgio (si vede che si era rimesso insieme alla sua ex nel frattempo). Adesso lavora in Belgio, mentre io abito in un altro Paese.

Lui mi è entrato dentro! Che devo fare? Secondo te dovrei cercare di conoscere ragazzi su siti come Tinder? Purtroppo ho poco tempo. Quest'anno per me è molto difficile, devo studiare parecchio, altrimenti non lo passo.

Dovrei provare a uscire e frequentare dei gruppi o fare del volontariato per conoscere qualcuno di nuovo? Non ho voglia di una storia di sesso, ho voglia di conoscere una persona che mi faccia innamorare. Ma tra tutte le persone intorno a me, nessuna mi accende un desiderio! In classe mia, non c'è nessuno con cui mi senta in sintonia, neanche come amicizia, parlo di ragazze...

Se scrivessi a questo ragazzo e lui mi dicesse che non gli piaccio come fidanzata, sarebbe un duro colpo, e lo sarebbe ancor di più se non mi rispondesse proprio.

Cosa mi consiglia di fare? Questo è il secondo anno che non lo vedo, mi piace moltissimo...

Per favore, mi risponda: ho molta confusione e sono così triste! Vorrei solo che lui mi pensasse e che volesse passare del tempo con me, come io vorrei fare con lui.

Un caro saluto,
CD

Cara CD,

leggendo la tua storia, ho visto l’immagine di una ragazza determinata che sa cosa le piace, cosa desidera, che tipo di uomo vorrebbe al suo fianco.

Una ragazza che, nonostante la sua giovane età, sa già che lo studio è importante, ma che nessuna pagina pregna di inchiostro potrà mai riuscire a regalarti le emozioni di uno sguardo, di un complimento, di un messaggio che arriva quando meno te l’aspetti. Una ragazza che ha capito che le amicizie, quelle vere, si contano davvero sul palmo di una mano. E che molte volte arrivano tardi ma - ti assicuro - arrivano.

Ci sono persone che prima di provare qualcosa di fisico, prima di riuscire a godere delle gioie del sesso, hanno bisogno di innamorarsi. Incontrarsi, piacersi, passare una bella serata, può capitare tante volte se crei le occasioni. Innamorarsi è tutta un’altra storia.

Non trovo così strano che nessuno infiammi il tuo desiderio in questo momento. Perché manca proprio la parte che accende la miccia, quella che fa scattare tutto. Quella che abbatte le paranoie, i paragoni con le altre, il timore di farsi del male. La musica che ti piace di più in assoluto e che non vorresti mai smettere di ascoltare. La parte nella quale ti innamori.

Una volta in una serie TV qualcuno ha detto: "Le relazioni sono come le autostrade. Le autostrade hanno le uscite, e pure le relazioni”. Forse, tu e questo ragazzo avete imboccato l’uscita sbagliata? Magari quella giusta era in fondo alla via e potevate arrivarci insieme, ma lui ha scelto di andare oltre. Mentre tu sei rimasta ferma all’Autogrill, a guardare le macchine passare sperando che all’improvviso, come nei film, lui arrivi e ti faccia salire a bordo.

Mi sembra che tra di voi ci siano stati tanti passi insieme, ma mai una corsa fino al traguardo. Da quello che racconti, lui in più di un'occasione si è comportato in modo superficiale e distaccato: ricorda sempre che un uomo, quando ama, fa di tutto per rendere felice la propria donna. A me non sembra che lui meriti tutta questa attenzione: tu - è facile capirlo da ciò che scrivi - sei una ragazza semplice e dolce, capace di voler bene e rispettare l'altro. Ecco, io credo che dovresti mirare a una persona che, almeno sotto questo aspetto, ti somigli! E anche se adesso ti sembra difficile trovarla, fidati di me: da qualche parte c'è, e arriverà il momento in cui il destino vi farà incontrare. Per ora dovresti pensare al tuo benessere, ai tuoi studi, a coltivare passioni e hobby (iscriviti a un corso che ti piace): vedrai che le amicizie arriveranno naturalmente, basta solo mettersi un po' in gioco.

In ogni caso capisco il tuo stato d'animo e, se proprio non riesci a trattenerti, l'unica cosa che posso suggerirti è di provare a parlare con lui una volta per tutte, ma tieni presente che è fidanzato, quindi devi essere pronta a un eventuale rifiuto. Nel caso in cui dovesse andare male, almeno saprai come stanno realmente le cose tra di voi. Come sarebbe andata se foste usciti dall’autostrada nello stesso momento.

In ogni caso, stai tranquilla: quando meno te lo aspetti arriverà l'occasione (proprio come la festa in cui, all'improvviso, hai conosciuto lui!) di conoscere qualcuno che ti possa amare. Che ti possa dare quello che vuoi. Che abbia il tuo stesso bisogno di una persona da abbracciare e con cui confidarsi. Di occhi in cui perdersi e in cui ritrovarsi perché ti fanno sentire a casa.

Magari è proprio là fuori e ti sta aspettando. Scegli tu l’uscita e cambia la direzione della tua vita. Ti meriti di guardarti allo specchio e vederti sorridere, non di essere triste. :)

Spero che le cose andranno per il meglio e che troverai la tua strada.

Ti abbraccio forte,
Maya

Hai una domanda per Maya? Scrivi a postadelcuore@deabyday.tv

Foto: Evgeny Atamanenko © 123RF.COM

Maya risponde...

SEGUICI