Come scegliere frutta e verdura già pronta (seconda parte)

Guida Guida

Zuppe con additivi si o no? Frullati pronti più sani? ecco cosa bisogna sapere prima di acquistare un prodotto già pronto

Zuppe con additivi si o no? Frullati pronti più sani? ecco cosa bisogna sapere prima di acquistare un prodotto già pronto

Chi di noi non ha mai acquistato verdura già tagliata, macedonia in vaschetta a cubetti pronte all’uso e consumo? C’è anche chi compra solo e soltanto questo genere di prodotto, detto di quarta gamma perché non ha il tempo di cucinare o voglia di lavare e mondare l'insalata. A venir incontro ai sempre più numerosi banco-frigo addicted ci pensa il mercato che offre moltissime soluzioni  in vaschetta. Ma i prodotti pret-à-manger, sono davvero sani?

I veri nemici di questi prodotti semi-freschi sono l’aria e il calore: il valore nutritivo di frutta e verdura è legato al contenuto di sostanze saline,protettive e bioregolatrici (vitamine, fitochimici, licopene, betacarotene e antociani)

La cosa importante nella preparazione è che si mantenga la catena del freddo come avevamo scritto nella prima parte di questa guida a proposito di frutta e insalata in busta.
Un altro prodotto “verde” da banco frigo che riscontra un grande successo per i tempi di preparazione richiesti (solo 3 minuti a volte), è la zuppa o vellutata. Gli esperti danno un giudizio positivo sulle caratteristiche nutrizionali, simili a quelle di una zuppa fatta in casa. E’ importante però:

  • leggere l’etichetta e verificare l’eventuale aggiunta di additivi che per fortuna non sempre ci sono
  • è bene cercare prodotti con pochi ingredienti; tutto quello che c’è in più per addensare o insaporire (fecola di patate, glutammato, amido modificato) è indice qualitativo negativo

Discorso a parte per i frullati pronti. 

  • Quelli conservati fuori dal banco frigo e che hanno subito un processo di pastorizzazione non sono prodotti di quarta gamma (basta leggere l’etichetta).
  • La lavorazione espone il frutto all’aria e questo comporta un’inevitabile diminuzione nel contenuto di sostanze come la vitamina C
  • Anche l’esposizione alla luce aumenta la degradazione che viene limitata nel caso di frullatura sotto vuoto o in atmosfera protetta

Anche il frullato fatto in casa è esposto all’ossidazione se non viene consumato subito, di conseguenza vengono perse le sostanze nutritive preziose per la salute
 

Salute e benessere
SEGUICI