Cannabis legale: proprietà ed effetti

Guida Guida

La concentrazione di THC presente nella cannabis legale rispetta i livelli stabiliti dalla legge italiana. Scopriamo quali sono le proprietà e i benefici di questa marijuana leggera.  

La concentrazione di THC presente nella cannabis legale rispetta i livelli stabiliti dalla legge italiana. Scopriamo quali sono le proprietà e i benefici di questa marijuana leggera.  

La cannabis legale, comunemente definita come la marijuana che non sballa è un prodotto considerato light in quanto privo (o quasi) di THC, ovvero il tetraidrocannabinolo che ha effetti psicotropi.

Questo tipo di Cannabis si ricava dalla Canapa Light Sativa, varietà ricca di CBD, ma al tempo stesso povera di THC. Si tratta, pertanto, di un prodotto non considerato stupefacente poiché presenta un livello di THC minore dello 0,2%.

Tale concentrazione rispetta i livelli stabiliti dalla legge italiana e per questo può essere commercializzata ed acquistata.

La marijuana leggera produce un effetto rilassante, anche se non sballante e privo di effetti collaterali quali ad esempio la fame chimica o la perdita di memoria.

Sebbene la risposta dell’organismo alla sua assunzione sia individuale, tendenzialmente questo tipo di Cannabis può essere assunto anche prima di mettersi alla guida.

Il CBD in essa contenuta è indicato nel trattamento di alcune patologie e ha proprietà analgesiche, antiossidanti, ansiolitiche, antidepressive e anticonvulsivanti.

cannabis legale

Questo cannabinoide, inoltre, è utile per scaricare lo stress, il senso di stanchezza e perfino l’insonnia.

La cannabis legale è inoltre un valido anti-infiammatorio e aiuta a contrastare il dolore. Questa particolarità fa sì che possa essere applicata addirittura nel trattamento sperimentale di alcune patologie, tra cui la sclerosi multipla e la fibromialgia.

La presenza di CBD le garantisce proprietà neuroprotettive ed anticonvulsivanti tali da poter in parte inibire eventuali danni provocati dall’epilessia, ma anche la degenerazione neuronale e l’insorgere di varie patologie neuropsichiatriche.

L’assunzione della Cannabis legale aiuta anche a ridurre il desiderio di tabacco e oppiacei, senza contare che il CBD viene utilizzato per trattare la tossicodipendenza e il tabagismo.

Una ricerca pubblicata sul Journal of Alzheimer’s Disease, infine, ha dimostrato che questo cannabinoide può avere effetti benefici anche nella cura del morbo di Alzheimer, oltre che nel trattare l’acne e alcune infiammazioni cutanee.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI