Salmonella: 5 consigli per evitarla

Guida Guida

La salmonella è un’infezione molto pericolosa per l’uomo. Ecco 5 consigli per evitare il contagio.  

La salmonella è un’infezione molto pericolosa per l’uomo. Ecco 5 consigli per evitare il contagio.  

La salmonella è un agente batterico responsabile di gastroenterite e tossinfezioni alimentari talvolta anche molto serie. Per prevenire tale infezione è fondamentale prestare attenzione non solo a quello che si mangia, ma anche a come si conservano e puliscono gli alimenti.

Nello specifico, questo batterio ha una forma bastoncellare e appartiene alla famiglia delle Enterobatteriaceae, genere Salmonella. Il suo habitat naturale è il tratto intestinale umano e animale e si diffonde nell’ambiente a seguito di una contaminazione fecale.

salmonella

Foto: ilexx / 123RF Archivio Fotografico

I sintomi della salmonella

Nell’uomo i sintomi compaiono dopo 12-72 ore dal consumo di un alimento contaminato e l'infezione si manifestano con diarrea, febbre alta e forti dolori addominali.

Come evitare la salmonella

Per evitare di contrarre la salmonella è utile avere determinate accortezze comportamentali, ma anche prestare attenzione all'assunzione e alla conservazione dei cibi.

  1. Per prima cosa è bene tenere presente che il caldo e l’umidità favorisco la proliferazione batterica. È consigliabile, quindi, separare i cibi caldi da quelli freddi, facendo attenzione a non lasciare gli alimenti fuori dal frigorifero.
  2. Un secondo accorgimento è quello di lavare le mani con cura prima di toccare gli alimenti, prestando particolare attenzione anche all’igiene di coltelli, taglieri e altri utensili che vengono a contatto abitualmente con il cibo.
  3. Dal momento che le uova sono un possibile ricettacolo di batteri, un terzo consiglio è quello di tenerle sempre in frigo dal momento che la loro temperatura ottimale di conservazione si aggira intorno ai 7°.
  4. Cuocere bene gli alimenti permette di uccidere i batteri: se un alimento è cotto poco o a temperature troppo basse si corre il rischio che il focolaio rimanga attivo. È fondamentale, quindi, prestare particolare attenzione al processo di cottura completo del cibo.
  5. Un ultimo accorgimento, infine, è quello di lavare molto bene anche la frutta e la verdura prima del loro consumo. Sebbene la salmonella si trasmetta più facilmente assumendo carne e uova, tuttavia anche gli ortaggi possono essere pericolosi veicoli di contagio.

Foto: andreypopov / 123RF Archivio Fotografico

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI